Prodotti

Per quanto riguarda i suoi prodotti LOWA attribuisce grande importanza a una calzata perfetta, un'elevata funzionalità, un design contemporaneo, nonché all'innovazione tecnica. Dalla longevità dei prodotti deriva un effettivo vantaggio ecologico.

Calzabilità e qualità

LOWA non si accontenta del secondo posto in classifica. Ecco perché LOWA offre sempre la migliore qualità ai suoi clienti. Il processo per raggiungere questo obiettivo inizia dai materiali utilizzati e termina con la calzatura finita. I requisiti che LOWA fissa nei confronti di sé stessa e delle sue prestazioni sono considerati dall'azienda come il valore guida per l'alta qualità dei prodotti.

L'impegno di dipendenti competenti e la pretesa di creare una scarpa perfetta accompagnano quindi ogni fase dello sviluppo del prodotto. Inoltre, anche l'assistenza fornita in relazione ai prodotti soddisfa questo requisito.

Dall'obbligo di realizzare le massime prestazioni in maniera da garantire la massima qualità del prodotto si ottiene il principio guida della qualità senza compromessi. I prodotti LOWA non sono soltanto una garanzia di comfort ottimale, bensì anche un fattore di sicurezza. La precisione assoluta nello sviluppo e nella progettazione sono decisivi per garantire un passo sicuro e la migliore funzionalità possibile nel rispettivo campo di applicazione.

"Il nostro principio guida nello sviluppo del prodotto è definito in maniera chiara: desideriamo offrire ai nostri clienti calzature outdoor di elevata qualità, dotate di una calzata perfetta, un'elevata funzionalità e un design moderno".

Alexander Nicolai, Head of Development and Design

Atleti in veste di partner

L'obiettivo di LOWA consiste nel fare sì che i suoi prodotti siano migliori rispetto a quelli della migliore concorrenza o quanto meno altrettanto buoni. Al fine di soddisfare questo obiettivo senza compromessi, LOWA coinvolge continuamente nel processo di sviluppo alpinisti e amanti degli sport di montagna appartenenti ai team di atleti LOWA. Questi atleti fungono da esperti, forniscono idee e consigli e testano le calzature nelle condizioni più svariate.

 

 

"Gli atleti LOWA sono degli importanti ambasciatori del marchio per noi. Ci portano negli angoli più remoti della terra e mettono alla prova le nostre calzature nelle condizioni più estreme. Ecco perché sono dei partner importanti per noi anche nell'ambito dello sviluppo delle calzature".

Arthur Kudelka, Manager Service Department

Selezione dei materiali

La pelle utilizzata da LOWA proviene principalmente da bovini europei. Il fornitore principale è l'azienda Heinen di Wegberg, dalla quale LOWA acquista circa il 70 percento della pelle. Altre concerie dalle quali l'azienda acquista le sue pelli sono, ad esempio, l'azienda VIVIANI di Zagabria (Croazia) e la ditta DANI di Arzignano e Perwanger di Ora (Italia). Tutte concerie selezionate in maniera molto consapevole, la cui filosofia aziendale, in linea con quella di LOWA, è quella di produrre in maniera ecologica e socialmente responsabile.

Lieferanten Heinen DANI VIVIANI PERWANGER

"Collezione vegana"

Esistono diverse definizioni del termine "vegano". Le tomaie in tessuto anziché in pelle rappresentano già una mezza via. Tutte le scarpe della collezione All Terrain Sport e alcuni altri modelli non contengono né pelle né lana animale. Anche l'adesivo utilizzato è esente da elementi componenti di origine animale. Tuttavia, provare che non è presente alcun prodotto animale in nessuno dei componenti utilizzati, è piuttosto dispendioso. Occorrono indagini adeguate per verificare che anche, ad esempio, i colori, le sostanze chimiche, le sostanze di lavorazione utilizzati siano privi di componenti di origine animale. Ciò è dovuto principalmente al fatto che le calzature outdoor di elevata qualità sono costituite da molti elementi singoli e componenti. Ad esempio, il modello INNOX è costituito da più di 150 elementi costitutivi. Verificare tutti questi elementi in base ai criteri di cui sopra è pressoché impossibile. Al momento, LOWA non può rilasciare affermazioni affidabili in merito ai rigorosi criteri vegani che includono, tra l'altro, il requisito secondo il quale non siano stati condotti esperimenti su animali per i materiali utilizzati nel prodotto o che tutte le fibre vegetali provengano da coltivazioni biologiche certificate.

Nel rispetto di norme stabilite autonomamente dall'azienda, LOWA non utilizza in nessuna delle sue scarpe lana merino ricavata dall'uso della pratica del mulesing, né piume, né fibre derivate dal latte e da altre fibre alimentari, né nanotecnologie, né antitraspiranti, né biocidi, né antimuffa.

Affiliazione alla CADS

LOWA è uno dei membri fondatori della CADS (Cooperation at DSI), un'associazione di produttori e fornitori impegnati nell'evitare la presenza di sostanze inquinanti nelle calzature che opera sotto l'egida del Deutsches Schuhinstitut (DSI, Istituto calzaturiero tedesco). Tutte le aziende affiliate si impegnano volontariamente a soddisfare i volutamente elevati requisiti della direttiva redatta dall'associazione dal titolo "Elenco delle sostanze soggette a restrizioni nelle calzature".

Assenza di inquinanti

LOWA soddisfa inoltre tutti i requisiti relativi all'assenza di inquinanti stabiliti nel regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH). Il REACH è un regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la registrazione, la valutazione, l'autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche. In relazione all'articolo 33 del regolamento, LOWA assicura che i suoi prodotti e il loro imballaggio non contengono sostanze nell'elenco di sostanze candidate (come di volta in volta modificato) a norma dell'articolo 59, paragrafo 1. Inoltre, LOWA ha creato altresì il proprio "Restricted Substances List" (elenco di sostanze vietate e/o soggette a restrizioni) per tutti i prodotti, conforme alla linea guida CADS. LOWA verifica a campione che i suoi materiali non contengano tutti gli inquinanti individuati, ricorrendo a test propri e test eseguiti presso laboratori esterni riconosciuti.

Durata
e cura

Un significativo vantaggio ecologico offerto dai prodotti deriva dalla loro durata. Ciò vale anche per le scarpe LOWA, tutte di elevata qualità e robustezza. Ma anche le scarpe di elevata qualità meritano e necessitano di una buona cura. Poiché in questo modo rimangono comode, resistenti allo sporco e idrorepellenti. Una cura regolare prolunga la durata delle calzature.

Per le istruzioni per la cura

Risuolatura
e riparazione

Secondo lo stato attuale del riciclaggio dei materiali delle scarpe LOWA, dal punto di vista energetico, non è ancora ragionevole procedere al riciclaggio, dal momento che tali calzature sono costituite da molti materiali diversi. Tuttavia si verifica regolarmente la possibilità di realizzare ulteriori sviluppi corrispondenti in tale direzione. In caso di suole usurate, non è necessario sostituire le scarpe immediatamente. Molte scarpe possono ora essere soggette a risuolatura oppure è possibile ripristinarne il tacco.

Link per riparare

Offerta di consulenza
e assistenza

Adottare un approccio collaborativo nei confronti di fornitori di servizi, rivenditori e consumatori è per LOWA altrettanto ovvio quanto offrire un giusto rapporto qualità-prezzo. Relazioni commerciali sviluppatesi nel corso di diversi anni, basate su un elevato livello di fiducia, caratterizzano l'azienda. Ovviamente si gestiscono coscienziosamente i dati dei clienti, rispettando i requisiti di legge in materia di tutela della segretezza dei dati e di protezione dei dati.

Link al servizio

Obiettivi e misure per la creazione di una gamma di prodotti sostenibili e per l'ottimizzazione dei processi di vendita e di immagazzinamento:

Misure in corso

  • Espansione delle conoscenze relative a materiali, tessuti e suole
  • Prendere sistematicamente in considerazione gli aspetti legati alla sostenibilità di materiali e criteri di produzione (ad esempio attraverso schede tecniche e cataloghi dei requisiti)

Obiettivi a medio termine

  • alutazione dei fornitori in base a criteri di CR (quarto trimestre del 2018)

Obiettivi a lungo termine

  • Rinunciare completamente agli idrorepellenti contenenti PFC (quarto trimestre del 2019)
  • Ottimizzare i processi di consegna e la logistica (LogiSoft) (quarto trimestre del 2019)
  • Determinazione e pubblicazione dei dati chiave relativi ai prodotti (quarto trimestre del 2019)