Storia

1923

Fondazione ad opera di Lorenz Wagner

LOrenz WAgner fonda LOWA a Jetzendorf, una località bavarese nei pressi di Monaco. Inizia la storia del suo successo con la produzione di scarpe alla tirolese. L'alta qualità delle calzature "a doppia cucitura" fabbricate esclusivamente a mano - un tipo di lavorazione tradizionale della montagna - rende necessaria una prima espansione dell'impresa già alla fine degli anni venti.

Gründung


1930/31

Sorge il primo edificio per la fabbricazione. Con gli scarponi da montagna per i cacciatori delle Alpi e con gli scarponi da sci con i lacci vengono poste le basi per ulteriori successi. Sepp Lederer incomincia a lavorare nella ditta come apprendista.

edificio di fabbrica 1930


1949/50

Durante la crisi della guerra di Corea i prezzi del materiale subiscono un aumento fino al 50%, il cuoio diventa oggetto di speculazione. Per poter continuare a lavorare LOWA deve acquistare materiale a caro prezzo.
Poi, quando crollano i prezzi e diventano esigibili fatture ancora scoperte, l'azienda diventa all'improvviso insolvente da un giorno all'altro.


1953

Lorenz Wagner muore.

Lorenz Wagner


1955

La seconda generazione

Ora si va avanti con la seconda generazione: Berti, la figlia di Wagner, e suo marito Josef ("Sepp") Lederer rilevano la ditta e ne ampliano la gamma dell'offerta passo dopo passo, secondo gli intendimenti del fondatore.

Berti e Josef Lederer

Polyurethan-Spritzmaschine

1970

Nuove tecnologie

Il rapido ingresso nella tecnologia della materia plastica da forti segnali innovativi. Viene messa in funzione una delle prime macchine per spruzzare il poliuretano. Nell'ambito dei prodotti le prime suole "Vulka" rappresentano una novità rivoluzionaria: esse offrono al 100% protezione dall'umidità, isolamento dal freddo e indeformabilità.


1972

Con il sistema "Air" che, grazie ai cuscinetti d'aria, offre una calzabilità ottimale degli scarponi da sci, ecco che LOWA, ancora una volta, inaugura un nuovo trend.


Neue Fabrikation

1977

Con il sistema "Air" che, grazie ai cuscinetti d'aria, offre una calzabilità ottimale degli scarponi da sci, ecco che LOWA, ancora una volta, inaugura un nuovo trend.


1982

Viene immesso sul mercato il modello "Trekker" e ciò rappresenta la "nascita" degli scarponi da trekking.


1988

Continuità e cambiamento

Sepp Lederer affida a suo figlio, Stefan Lederer, la direzione dell'azienda, il quale, fra l'altro, sviluppa la LOWA Street Trekker.


Werner Riethmann

1992

Werner Riethmann assume la direzione dell'azienda.


1993

Il gruppo italiano Tecnica, del quale fanno parte anche le ditte Dolomite, Nordica, Rollerblade e Blizzard, rileva LOWA. Ora gli scarponi da sci LOWA vengono fabbricati presso la casa madre in Italia.

Sede in Germania

Jetzendorf resta ancora il centro della produzione in Germania e la sede del management nonché della ricerca e dello sviluppo. Gli scarponi da montagna e da trekking continuano ad essere prodotti a Jetzendorf.

edifici degli uffici dei magazzini Nordica

1995

Introduzione degli "scarponi leggeri", i precursori dell'odierna linea multifunzionale ATC.


1996

Vengono ampliati gli edifici degli uffici dei magazzini.

edifici degli uffici dei magazzini


2000

Un grande traguardo è raggiunto. Con prodotti innovativi e qualità al top made in Germany LOWA produce e vende per la prima volta oltre un milione di paia di scarpe all'anno. LOWA è dunque un'autorità ben consolidata nel commercio specifico delle scarpe e degli articoli sportivi in Europa.


2003

LOWA festeggia 80 anni di vita. Il calzaturificio ricco di tradizioni è di gran lunga il maggiore datore di lavoro della zona rurale di Jetzendorf e l'impresa continua chiaramente a sostenere l'ubicazione della produzione in Germania e la propria sede d'origine, il luogo in cui venne fondata 80 anni fa.


2010

Risultato storico

Si arriva alla meta da lungo tempo agognata. LOWA vende in un anno oltre 2 milioni di paia di scarpe. Pertanto l'impresa scrive un nuovo capitolo della propria storia ricca di successi sorprendenti e consolida la sua posizione di partner importante del commercio specializzato in tutto il mondo.


Oggi

LOWA è leader sul mercato nei paesi di lingua tedesca e negli stati del Benelux, mentre incrementa continuamente la propria importanza anche sui mercati d'esportazione più significativi dell'America del Nord, dell'Asia e dell'Europa dell'Est. La strategia di produrre 100% in Germania ed in Europa e di puntare ancora sulla sede di Jetzendorf si rivela tuttora un modello di successo. I clienti riconoscono il valore del collegamento fra la tradizione e l'innovazione ed apprezzano la funzionalità, la qualità e la calzabilità delle scarpe LOWA.

Made in Europe